Oggi vediamo nel dettaglio la beauty routine viso per pelli grasse, ma prima di iniziare a vedere qualche prodotto chiariamo il punto fondamentale: Come faccio a sapere se ho la pelle grassa?

La pelle grassa, o oleosa, è quella che produce troppo sebo quindi tende ad essere sempre lucida soprattutto nella zona T (fronte, naso e mento). E’ il tipo di pelle che tende a formare più punti neri e brufoli, ma attenzione, non significa che se avete brufoli o acne avete per forza la pelle grassa. Alla vista e al tatto risulta “impura” e generalmente ha i pori molto dilatati e ben visibili (questo succede perchè il sebo spurga in quantità troppo grandi e i pori devono aprirsi per riuscire a buttarlo tutto fuori!).

Il focus di chi ha la pelle grassa deve essere purificare e seboregolarizzare: andare quindi a rimuovere il sebo in eccesso,  le cellule morte dovute alla rigenerazione cellulare (che impediscono al sebo di uscire e sono la causa principale dei brufoletti) ed andare a riequilibrare la propria produzione di sebo.

Ma vediamo nel dettaglio i passaggi della skincare per pelli grasse:

  • Struccante: Come struccante potete scegliere quello che preferite, non pensiate che uno struccante oleoso non vada bene perchè siete già troppo unte, i prodotti oleosi struccano meglio quindi eviteranno fastidiosi residui di trucco ce andranno ad infiammare i pori.
  • Detergente: il detergente viso DEVE essere il vostro migliore amico, non potete dimenticarvi mai di passarlo perchè è quello che va a rimuovere i residui del sebo in eccesso. Per una pelle grassa meglio usare un detergente abbastanza strong o specifico come il detergente al carbone di Avril, o il detergente in gel di Gyada, benissimo anche una spuma che ha il pregio di non appesantire la pelle (es. la Mousse alla malva di Biofficina Toscana).
  • Tonico: eh pensavate di esservelo scampate? Assolutamente no, il tonico prepara la pelle ad assorbire meglio i trattamenti successivi e riequlibra il PH della pelle, è un prodotto abbastanza standard quindi va benissimo il tonico BIO di Alkemilla oppure provate un idrolato, nel vostro caso l’idrolato di salvia è perfetto (potete metterlo anche nelle pastelle di erbe tintorie o diluirci lo shampoo).
  • Siero: per le pelli grasse il siero deve avere un unico compito: seboriequilibrare, è infatti lui che viene assorbito in profondità nella pelle e va a lavorare sul nostro derma. Vi consiglio di provare il siero Sebonormalizzante di Alkemilla e vedere la differenza!
  • Crema: siamo finalmente arrivati alla nostra crema viso, qui si aprono due strade: per chi ha VERAMENTE la pelle grassisima, quindi molto unta, restiamo sempre su creme specifiche per pelle grassa, ad esempio la crema Purificante di Alkemilla, o la Crema Day e Night di Verdesativa. Se invece avete una pelle mediamente grassa, quindi vi lucidate ma non vi ungete potete anche optare per una crema idratante molto leggere, come la Cremagel alla malva di Biofficina Toscana o la Idratante leggera di Purobio.

Mi raccomando, mettete sempre la crema viso anche se credete che avendo la pelle grassa non serva. La crema idratante serve per sigillare l’acqua affinché la pelle non perda idratazione ed elasticità, quello che voi avete in eccesso è olio, quindi nutrimento, non acqua e quindi idratazione!

Luna

 

Leave a Reply